Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 febbraio 2012 1 06 /02 /febbraio /2012 08:48

Quale combustibile conviene scegliere?

 

Ovviamente dipende da diversi fattori, nel caso di nuova costruzione si ha più libertà in quanto tutto l’impianto è da fare. Avete già la caldaia? Se avete Gasolio o GPL e la vostra zona è metanizzata vi conviene sicuramente passare al Metano, in caso contrario rimanere con il combustibile attualmente utilizzato è quasi sempre la scelta più vantaggiosa, tra Gasolio e GPL non ci sono grosse differenze. Sotto ho allegato una tabella che utilizzo per i miei clienti, ho impostato tutti i rendimenti a 100% per rendere più evidenti le differenze che andranno però corrette per ogni singolo caso.Confronto-combustibili.jpg

     Nel grafico, il p.c.i. indica il "potere calorifico inferiore" ovvero quanta energia si può prelevare da tale combustibile ipotizzando un rendimento del 100% senza recuperare il calore di condensazione dell'umidità presente nell'aria. Il rendimento indicato nei dati tecnici delle caldaie ha sempre come riferimento il valore in % del "potere calorifico inferiore", quando il dato supera il 100% vuol dire che la caldaia è di tipo a condensazione, il valore max ottenibile è 110%. Il Gasolio a parità di rendimento è oggi più economico del GPL, però le caldaie a gas costano solitamente meno e offrono rendimenti più elevati in virtù del fatto che riescono anche a modulare la potenza della fiamma. Da qualche anno propongo spesso ai miei clienti l’alternativa di una caldaia a pellets, il vantaggio è evidente anche rispetto al Metano però il costo è abbastanza alto in quanto si parla di cifre  spesso sopra i 6.000 euro IVA e installazione compresa. Una valida alternativa più economica è la stufa a pellets idronica, in grado quindi di scaldare l’acqua dell’impianto di riscaldamento (radiatori, ventilconvettori, ecc.) il costo scende sotto i 4.000 euro però la manutenzione diventa più impegnativa e l’affidabilità è più bassa.

Quindi per scegliere la soluzione migliore per Voi , la regola è sempre di partire da quanto consumate con la caldaia che avete adesso. Solo dopo che conoscete i Vostri consumi potete andare a chiedere un preventivo al Vostro installatore di fiducia. Un installatore che non vi chiede quanto consumate è solo un “giratubi”. Un installatore che vi chiede quanto consumate è anche un consulente del risparmio energetico, non pensa solo a vendervi il prodotto ma vi aiuta a scegliere la soluzione migliore per Voi.

By Luca Angioi

NEW SYSTEM srl    Bibione   VE

www.newsystem-online.it

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Blog di New System S.r.l.
  • Blog di New System S.r.l.
  • : Consigli per non prendere fregature, risparmio energetico, scelte etiche, uso intelligente delle risorse energetiche, riduzione degli sprechi, novità.
  • Contatti

Profilo

  • newsystem-online
  • Nato nel 1974, ho sempre vissuto a Bibione. Da oltre 20 anni lavoro nell'azienda di famiglia che si è evoluta nel tempo diventando un punto di riferimento per chi vuole impianti di qualità e soluzioni tecnologiche di alto livello. Hobby? Sci, Foto. Ho scritto un articolo per ProntoPro su come negli ultimi anni l'efficienza energetica sia nettamente migliorata grazie alla nuova tecnologia:  https://www.prontopro.it/blog/come-la-tecnologia-ha-migliorato-il-risparmio-energetico/
  • Nato nel 1974, ho sempre vissuto a Bibione. Da oltre 20 anni lavoro nell'azienda di famiglia che si è evoluta nel tempo diventando un punto di riferimento per chi vuole impianti di qualità e soluzioni tecnologiche di alto livello. Hobby? Sci, Foto. Ho scritto un articolo per ProntoPro su come negli ultimi anni l'efficienza energetica sia nettamente migliorata grazie alla nuova tecnologia: https://www.prontopro.it/blog/come-la-tecnologia-ha-migliorato-il-risparmio-energetico/

Cerca