Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
31 marzo 2012 6 31 /03 /marzo /2012 20:19

Da tempo giravano voci della possibile cancellazione del marchio Sanyo perchè Panasonic dopo averla acquisita sta attuando il suo piano commerciale.

 

Quindi Sanyo, azienda giapponese fra le prime ad operare nell'ambito della produzione di moduli fotovoltaici e già parte del gruppo PANASONIC dal 2010, cambia nome: dal 1 APRILE 2012 tutti i prodotti legati al solare verranno unificati sotto il brand PANASONIC.

Il cambio sarà esclusivamente di nome: non cisarà alcun cambiamento alla struttura di vendita e imoduli solari HIT ® continueranno ad essere realizzati pressolo stesso centro produttivo SANYO.

 

Le condizioni di garanzia e le politiche commerciali rimarranno invariate! Alla fiera MCE di Milano si è potuto vedere che anche la gamma di climatizzatori Sanyo è stata rimarchiata da Panasonic.

 

by Luca Angioi,  NEW SYSTEM srl   Bibione  VE

www.newsystem-online.it

Condividi post
Repost0
26 marzo 2012 1 26 /03 /marzo /2012 20:04

Ecco la presentazione di un prodotto interessante distribuito in Italia da Mepe, ditta seria specializzata in prodotti a biomassa di buona qualità. Di seguito come lo presentano loro e se volete leggere cosa ne penso io cercate l’articolo “Trasforma la caldaia da gasolio a pellets” nella categoria “pellets e biomasse “ di questo blog.Bruciatore-pellets-Axon.jpg

Come lo presentano in Mepe:

Il bruciatore a pellet Axon, eccellente per l’installazione su vecchie caldaie a gasolio o a legna, propone un ottimo rapporto qualità/prezzo soddisfacendo ampiamente tutte le norme europee. E’ stato insignito del prestigioso marchio P-märkt dal’Istituto di Ricerca Svedese SP. Semplicità di uso e manutenzione, possibilità di facile adattamento a molte tipologie di caldaie preesistenti senza sostituire l’intero gruppo termico ne hanno dettato la progettazione. La scelta dei materiali è stata effettuata per assicurare una lunga vita di servizio e bassi costi di funzionamento: il bruciatore è costituito da acciaio inossidabile con il braciere resistente alle alte temperature, e non ci sono parti in movimento. Il regolatore elettronico ha come interfaccia un chiaro display retroilluminato ed un comodo tasto joystic multifunzione.

L’aria comburente viene totalmente pre-riscaldata rendendo la combustione più efficace: il risultato è un alto rendimento di combustione che si traduce in un maggiore risparmio energetico ed economico. Il microprocessore gestisce il bruciatore in modo totalmente automatico in tutte le fasi di funzionamento. L’accensione avviene tramite la candeletta elettrica che arroventa l’aria ed innesca la combustione del pellet.

Il bruciatore è dotato di diversi dispositivi di sicurezza indipendenti:
· tubo di alimentazione verticale
· sensore a taglio termico
· fotocellula di rilevamento fiamma

Risparmio reale con la stessa caldaia, passando da gasolio a pellet,
senza altre modifiche:

per 20 kW di potenza stimata, con caldaia tradizionale e 80% di rendimento utile: circa 0,145 €uro a kWh per la stessa potenza, con la stessa caldaia, con la sostituzione del bruciatore a pellet, senza contare il miglioramento del rendimento di combustione: circa 0,062 €uro a kWh, con un risparmio medio di 0,083 €uro, pari al 57% !!

Ciao a tutti.

By Luca Angioi    NEW SYSTEM  srl   Bibione   VE

www.newsystem-online.it

Condividi post
Repost0
18 marzo 2012 7 18 /03 /marzo /2012 14:43

E’ da poco disponibile una nuova pompa di calore dalle caratteristiche molto interessanti , prodotta da THERMOCOLD e adattissima alle nuove costruzioni con richiesta di potenza termica contenuta e spazi per l’installazione sempre più ridotti. Una soluzione dalle ottime caratteristiche che sicuramente proporrò ai miei clienti.

 Ecco come THERMOCOLD presenta HIDEWALL.

Thermocold hidewall

Hidewall  rappresenta il più avanzato Concept di prodotto che associa alla tecnologia del multifunzione un nuovo format di installazione rispetto agli schemi tradizionali.

Infatti Hidewall è il primo sistema di climatizzazione estiva, invernale e produzione di acqua calda sanitaria che è possibile installare ad incasso, in modo totalmente invisibile rispetto al prospetto della facciata di un edificio.

L’installazione ad incasso permette di armonizzare totalmente il prodotto, destinato alla climatizzazione dell’appartamento, nel contesto architettonico dell’edificio, permettendo agli architetti di rendere più pulita l’estetica del complesso ed al costruttore di non dover destinare superfici, importanti per il cliente finale, al complesso riscaldamento e climatizzazione tradizionale.


L’adozione di nuove tecnologie di compressione, di gas ecologici come l’R134 e le competenze maturate con un lungo know-how di esperienza nella tecnologia del multifunzione ci hanno permesso di presentare un nuovo prodotto per le applicazioni residenziali con un range di funzionamento molto più esteso rispetto alle pompe di calore tradizionali, potendo operare con temperature invernali fino a -20°C e produrre acqua calda sia per la climatizzazione invernale che per usi sanitari fino a 75°C.

Funzionamento con radiatori

Con temperatura esterna -20°C > temperatura di produzione acqua da 35°C a 62°C.
Con temperatura esterna -15°C > temperatura di produzione acqua da 35°C a 68°C.
Con temperatura esterna -10°C > temperatura
di produzione acqua da 35°C a 75°C.

HIDEWALL può fornire acqua calda sanitaria durante tutto l’anno senza l’utilizzo della valvola a tre vie, garantendo produzione di ACS GRATIS durante la stagione estiva, grazie al recupero termodinamico del calore di condensazione.

L’importanza nel produrre acqua a così alta temperatura è determinante per poter affermare che questo prodotto è in grado sia di produrre acqua calda in modo quasi istantaneo come le caldaie, sia di ridurre gli accumuli e gli ingombri altrimenti necessari per le caldaie tradizionali.

L’acqua viene riscaldata con l’elevata efficienza descritta, ad una temperatura molto maggiore rispetto a quanto si ottiene con normali pompe di calore. Questa temperatura è anche sufficientemente elevata per eliminare il batterio e inoltre il sistema è in grado di innescare autonomamente un ciclo antilegionella a seconda della necessità.

Inoltre è predisposto per l’integrazione con impianti solari termici racchiudendo al suo interno tutti gli accessori idrici necessari.

Le elevate performance e gli alti COP consentono di usufruire degli incentivi fiscali del 55% previsti.

Accumulo da 130lt integrato per l’acqua calda sanitaria

Tutte le unità della famiglia HIDEWALL includono al loro interno un serbatoio dalla capacità di 130 lt per l’accumulo di acqua calda sanitaria.

Kit idrico per connessione diretta al collettore solare termico

La versione energetica SI prevede un kit per l’integrazione con l’impianto solare termico che consente la miscelazione dell’acqua calda direttamente all’interno del serbatoio, garantendo una notevole riduzione dei consumi energetici.


Gestione indipendente dei set point

E’ possibile impostare set points differenti e completamente indipendenti per la climatizzazione estiva ed invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria.

In questo modo l'unità lavora con COP differenziati, uno per la climatizzazione invernale ed uno per il sanitario, ottenendo un incremento notevole nel rendimento dell'unità durante la sua operatività annuale.

Il Dynamic Set Point consente di ottimizzare l'apporto termico fornito alle utenze durante tutto il periodo di funzionamento dell’unità. A seconda del carico termico dell’impianto, il set point si adatta autonomamente garantendo sempre una temperatura ottimale dell’acqua di alimentazione dei terminali di impianto, fornendo solo l’energia termica necessaria in funzione della temperatura dell’aria esterna. In questo modo si ottiene un notevole risparmio energetico mantenendo le condizioni ottimali di comfort anche quando la macchina lavora con temperature esterne particolarmente gravose.

Digital Defrost

Nel sistema di controllo elettronico è stata implementata una nuova tecnologia di sbrinamento capace di azzerare la produzione di energia negativa verso l’impianto nelle fasi di sbrinamento durante le quali una pdc inverte il ciclo in modalità chiller producendo acqua fredda. Il Digital Defrost è un sistema di sbrinamento digitale auto adattivo in grado di prevenire la formazione di brina ed intervenire solo in caso di presenza reale di deposito sulle alette della batteria. La macchina è soggetta ad un numero notevolmente ridotto di cicli di sbrinamento. La riduzione degli stress meccanici dovuti alle inversioni di ciclo in modalità riscaldamento comporta quindi un incremento della vita utile oltre a vantaggi in termine di comfort percepito dall’utente.

 

Ulteriori informazioni su www.thermocold.it

Ps: anche Lamborghini Calor ha presentato questo prodotto mettendoci il proprio marchio

 

By Luca Angioi   NEW SYSTEM srl  Bibione   VE

www.newsystem-online.it

Condividi post
Repost0
24 gennaio 2012 2 24 /01 /gennaio /2012 17:23
    Sistema radiante a secco in 25 mm
“FLOORTECH CORE 25”

 

 

Questo prodotto ormai non si potrebbe più considerare una Novità perché è in commercio da diversi anni, molti però non conoscendolo si ritrovano a mettersi in casa i soliti radiatori perché pensano non possa esistere un sistema di riscaldamento che occupa solo 2,5 cm di spessore. Nel mercato ci sono anche altri prodotti similari ma pochi garantiscono la stessa qualità dei materiali. Questo sistema ha un solo difetto, il costo installato si aggira sui 100,00 euro al mq, va però considerato che non bisogna rimuovere il vecchio pavimento e non serve fare una nuova caldana con i relativi costi e disagi.

    floortech-core-25.jpg

Come lo presenta la Floortech:

Il sistema CORE 25 è l’espressione della massima evoluzione per quanto riguarda i sistemi a basso spessore.

Il suo ingombro totale è pari a 2,5 cm. Non vi sono limiti ai suoi campi d’applicazione infatti vi può essere incollato qualsiasi tipo di rivestimento (moquette, parquet, ceramica, marmo, ecc.). Il sistema è composto da speciali pannelli costituiti da polistirene ad alta densità, strato di supporto in masonite e lamella in alluminio sagomata per il contenimento del tubo. Una volta incollato al fondo che può essere indifferentemente un pavimento esistente o un sottofondo molto compatto e liscio, il sistema CORE 25 dovrà essere ricoperto da un sottile strato di resina bicomponente che darà all’impianto la solidità e l’uniformità necessarie all’applicazione del rivestimento scelto. CORE 25 è un sistema molto leggero, può essere applicato a qualsiasi soletta senza appesantirla e consente una distribuzione uniforme dei pesi.

 

Vantaggi di un impianto radiante a pavimento CORE 25:

Bassa inerzia termica

Grazie alla scelta dei materiali utilizzati e alla massa ridotta, il sistema CORE 25 ha un’inerzia termica bassissima.

Velocità di posa

La conformazione in pannelli senza giunti maschio-femmina consente una posa semplice, rapida e con pochissimi sfridi. Le lamelle in alluminio già pre-incollate al pannello e la sagomatura per l’alloggiamento del tubo multistrato Floor Tech rendono estremamente veloce la collocazione dei circuiti.

 

Facilità di regolazione

In virtù della bassa inerzia termica CORE 25 risulta più semplice da regolare rispetto ai tradizionali impianti di riscaldamento a pavimento.

 

Spessore

Il pannello isolante ha uno spessore di 25 mm. Lo spessore minimo che si può ottenere con il sistema CORE 25 è di 35 mm (rivestimento incluso).

Condividi post
Repost0
22 gennaio 2012 7 22 /01 /gennaio /2012 14:18

DAIKIN NEXURA

Novità importante in casa DAIKIN, il modello NEXURA è uscito nel 2011 ed è una ottima soluzione per chi ha bisogno di riscaldare dei locali utilizzando i sistemi split a pompa di calore. La novità non è tanto nella forma estetica ma nella sostanza interna, questo apparecchio infatti è dotato di  un pannello frontale capace di riscaldarsi e quindi irradiare calore quasi come un normale termosifone per fornire ulteriore comfort in modalità riscaldamento. Ovviamente i difetti tipici delle pompe di calore ad aria rimangono: sbrinamenti frequenti in presenza di temperature basse e umidità nell’aria causano un riscaldamento non continuo nel tempo e rendimenti ben lontani da quanto scritto nei volantini. Tenete inoltre presente che in caso di guasti non ci sono particolari problemi nel trovare un centro assistenza in zona, il problema è solo il costo dei ricambi, un Daikin costa caro comprarlo ma ancora di più ripararlo, i ricambi costano almeno il doppio rispetto alla media dei prezzi della concorrenza. Comunque se proprio per vari motivi dovete usare una pompa di calore per scaldarvi , questa nuova proposta di Daikin può essere una scelta intelligente.

daikin-nexura.jpg

Come lo descrivono in Daikin: 

› Design moderno ed elegante.
› Ottima distribuzione dell’aria grazie alla funzione autoswing che evita stratificazioni dell’aria calda.
› Funzionalità silenziosa: fino a 19 dBA come livello di pressione sonora.
› Ideale per installazioni sotto finestra.
› Funzione risparmio energetico che riduce il consumo elettrico consentendo il contemporaneo utilizzo di altre apparecchiature.
› Modalità Night che consente un risparmio energetico notevole durante la notte.
› Modalità Powerfull per ottenere riscaldamento o raffrescamento rapido in ambiente.
› Filtro fotocatalitico composto di titanio e rivestito di apatite.
› Unità energeticamente efficienti: Classe energetica A per tutte le taglie.
› Modalità silenziosa per diminuire la rumorosità dell’unità esterna.

l riscaldamento si fa ancora più confortevole.


Nexura offre superiore comfort nel riscaldamento degli ambienti grazie alla combinazione dell’immediatezza dei sistemi ad aria con il piacere del calore radiante. Attivando la modalità di funzionamento radiante il pannello frontale in alluminio del Nexura offre la possibilità di riscaldare gli ambienti proprio come un radiatore convenzionale. Il risultato? Una confortevole sensazione di calore nell’aria. Combinato con livelli bassi di emissione sonora e ridotte portate d’aria, il risultato è un riscaldamento ancor più confortevole. La
nuova unità combina i vantaggi di un sistema in pompa di calore con quelli di un terminale radiante.

 

Ciao a tutti.

by  Luca Angioi

NEW SYSTEM srl Bibione VE

www.newsystem-online.it

Condividi post
Repost0
5 gennaio 2012 4 05 /01 /gennaio /2012 14:26

Da un paio di anni Ariston ha messo in vendita dei nuovi boiler a pompa di calore, questo prodotto dovrebbe andare a sostituire almeno tutti gli Scaldacqua elettrici presenti nei numerosissimi appartamenti estivi garantendo risparmi reali del 70%. Altro vantaggio di questa tecnologia è che la potenza impegnata si riduce a meno di 400 W, una resistenza di uno scaldacqua tradizionale consuma almeno 1200 W.

 

I primi modelli proposti da Ariston avevano la parte frigorifera ( compressore, ecc) installata sopra all'accumulo dell'acqua e questo obbliga innanzitutto ad avere abbastanza spazio libero in altezza e in secondo luogo è necessario creare un canalizzazione per espellere l'aria necessaria al funzionamento del ciclo frigorifero. Con il 2012 Ariston ha messo in vendita dei prodotti equivalenti per caratteristiche ed efficienze alla prima serie (tuttora in vendita) ma ha splittato l'unità motocondensante. In questo modo le dimensioni dell'apparecchio da installare all'interno si sono ridotte notevolmente e non serve alcuna canalizzazione per l'aria, l'unico limite rimane ora decidere dove posizionare l'unità esterna che di fatto è uguale a quelle dei normali climatizzatori che ormai siamo abituati a vedere ovunque.

 

Una Pompa di calore da 80 litri per produzione di acqua calda sanitaria può costare installata tra 1200/1600 euro, c'è però la bella notizia che dal 2012 anche questi apparecchi possono usufruire della detrazione fiscale del 55% in 10 anni. Sono disponibili anche altri modelli da installare a parete con capacità fino 150 litri. Considerando il risparmio di elettricità l'investimento risulta molto vantaggioso e in meno di 3 o 4 anni avrete recuperato completamente i soldi spesi.

 

Per chi ha bisogno di maggiori potenze esistono modelli compatti con capacità di 200 o 300 litri, per questa tipologia di prodotti la scelta diventa molto varia e si possono trovare valide alternative ai prodotti Ariston a prezzi vantaggiosi, molti modelli accettano anche il collegamento con un impianto solare termico.  I prodotti Ariston della famiglia NUOS li trovi anche sul mio sito www.newsystem-shop.it .

 

Snap_Ariston80split.png

Scheda di prodotto:

 

NUOS EVO SPLIT WH | 80 -110 è uno scaldacqua a pompa di calore murale installabile a muro. E' disponibile da 80 o 110 litri. Super compatta, prodotto rinnovabile.

• COP 3,5 a temperatura aria 20°C
• COP 2,9 a temperatura aria 7°C
• Range di lavoro in pompa di calore con temperature dell’aria da - 5 a 42°C.
• Gas ecologico R134A consente di raggiungere temperature dell’acqua fino a 62°c in pompa di calore
• Condensatore avvolto alla caldaia (non immerso in acqua)
• Bassa rumorosita’ (unita’ esterna)
• Caldaia in acciaio smaltato al titanio
• Resistenza elettrica integrativa
• Anodo attivo (protech) + anodo magnesio
• Display lcd
• Funzioni auto, boost, green,programmazione oraria dei prelievi, voyage e antilegionella

.

 

Ciao a tutti.

Luca Angioi, NEW SYSTEM srl Bibione VE

www.newsystem-shop.it

Condividi post
Repost0
29 dicembre 2011 4 29 /12 /dicembre /2011 09:31
 

Oggi inizio una nuova rubrica sul Blog dove vi aggiornerò sui prodotti più nuovi e interessanti. I prodotti di cui parlerò non saranno per forza i migliori sul mercato ma per vari motivi saranno quelli che deciderò di proporre ai miei clienti valuntando il costo, qualità, affidabilità e assistenza post-vendita. Ho deciso di partire inserendo quello che credo possa diventare un best-buy del settore fotovoltaico e inoltre ho già diversi colleghi che hanno fatto da cavia e ne parlano molto bene. Buona lettura e come sempre non fate i timidi e domandate pure.

PANNELLO SOLARE IBRIDO         

            Questo tipo di modulo rappresenta una nuova generazione di pannelli termo fotovoltaici che, oltre che convertire in energia elettrica parte dell’irraggiamento solare che capta, ha sul retro un collettore di alluminio il quale trasferisce il calore in eccesso generato dall’ irraggiamento solare e dalla corrente prodotta dalle celle fotovoltaiche a un sistema termico a circuito chiuso acqua/glicole.
Questa soluzione tecnica si può interfacciare con qualunque impianto termico oggi esistente e offre TRE straordinarie opportunità:

1. La capacità di produrre acqua calda per le utenze domestiche;
2. L’ accoppiamento con pompa di calore per il riscaldamento e i sanitari;
3. La capacità di abbattere la temperatura di esercizio delle celle fotovoltaiche e quindi di aumentare la produzione di kWh annui.

VANTAGGI

Notevole aumento della resa elettrica.
Produzione di acqua calda.
Minore invecchiamento dei moduli fotovoltaici.
Snevamento invernale attraverso il controllo della temperatura del tetto.
Riscaldamento piscine e acqua calda sanitaria.
Drastico aumento del COP delle pompe di calore.
Recupero di Calore per riscaldamenti a pavimento civili e industriali.
I sistemi PVT hanno bisogno di superfici, supporti e costi di installazione ridotti rispetto agli impianti fotovoltaici e solari-termici disgiunti.

MAX TEMPERATURA ACQUA CALDA (A)
Si ottiene la possibilità di avere acqua calda a temperature analoghe agli impianti solari-termici (60° estate, 30° inverno).

 

   

Il prodotto sopradescritto ha inoltre il vantaggio di usufruire della detrazione fiscale del 55% per la quota di potenza che viene sviluppata dal solare termico. I tempi di ammortamento sono dunque molto ridotti e rimangono concorrenziali rispetto alla semplice soluzione per sola produzione di elettricità.

Ciao a tutti.

Luca Angioi, NEW SYSTEM srl Via Andromeda 103 Bibione VE

www.newsystem-online.it

 

MAX RESA ELETTRICA (B)
La resa elettrica dell’impianto fotovoltaico è aumentata di circa il 15% su base annua alla latitudine di Milano.
Si genera una grande quantità di acqua a circa 26°.
La resa elettrica dell’impianto è comunque aumentata

 

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di New System S.r.l.
  • : Consigli per non prendere fregature e saper scegliere caldaia, condizionatore, pdc e tutto quello che riguarda il risparmio energetico. Scelte etiche, uso intelligente dell'energia, riduzione degli sprechi, novità.
  • Contatti

Profilo

  • New System srl
  • Nato nel 1974, ho sempre vissuto a Bibione. Da oltre 20 anni lavoro nell'azienda di famiglia che si è evoluta nel tempo diventando un punto di riferimento per chi vuole impianti di qualità e soluzioni tecnologiche di alto livello. Hobby? Sci, Foto, Running, Camper. Sono presidente di una nuova rete di imprese: Rete PREGI, le migliori aziende termo idrauliche in Friuli Venezia Giulia e Veneto. Ho scritto un articolo per ProntoPro su come negli ultimi anni l'efficienza energetica sia nettamente migliorata grazie alla nuova tecnologia:  https://www.prontopro.it/blog/come-la-tecnologia-ha-migliorato-il-risparmio-energetico/
  • Nato nel 1974, ho sempre vissuto a Bibione. Da oltre 20 anni lavoro nell'azienda di famiglia che si è evoluta nel tempo diventando un punto di riferimento per chi vuole impianti di qualità e soluzioni tecnologiche di alto livello. Hobby? Sci, Foto, Running, Camper. Sono presidente di una nuova rete di imprese: Rete PREGI, le migliori aziende termo idrauliche in Friuli Venezia Giulia e Veneto. Ho scritto un articolo per ProntoPro su come negli ultimi anni l'efficienza energetica sia nettamente migliorata grazie alla nuova tecnologia: https://www.prontopro.it/blog/come-la-tecnologia-ha-migliorato-il-risparmio-energetico/

Cerca