Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
15 novembre 2014 6 15 /11 /novembre /2014 08:35

Acquistare su internet senza prendere fregature.

Capita sempre più spesso di fare acquisti su Internet, io ho iniziato ad utilizzare con regolarità i negozi online dal 2008 comprando: abbigliamento, televisori, frigoriferi, lavastoviglie, lavatrice, cellulari, smart-phone, computer, attrezzatura, ecc. riuscendo sempre a trovare prezzi favolosi. Acquistare su Internet è diventata per me un’abitudine al punto che ho abbassato la guardia e ho acquistato su un sito di stock ( www.phonestock.it ) uno smartphone Motorola senza informarmi a sufficienza sul venditore e così, dopo 6 anni di felici acquisti su internet, sono caduto in un sito decisamente poco serio che forse mi consegnerà quanto acquistato ma con un servizio indecente:

1) tempi lunghissimi: aspettativa interminabile nonostante al momento dell’acquisto indicassero da 3 a 5 giorni per la spedizione!

2) comunicazione zero: nessuno si è degnato di avvisarmi che i tempi si sarebbero allungati e al telefono non sanno dirmi se e quando arriverà!

3) attenzione al cliente nulla: risposte evasive e poco chiare alle mie due prime mail di sollecito e poi nessuno mi ha più neppure risposto lasciando passare i giorni senza darmi nessuna informazione!

4) nessuna possibilità di acquistare altrove: il diritto di recesso per loro politica commerciale è negato ai propri clienti fino allo scadere dei 30gg lavorativi!!! indicati dal loro punto 5 nella sezione “termini e condizioni” senza nessuna eccezione! Fino allo scadere dei 30 gg secondo la loro clausola non ho neppure il diritto di sapere se mi arriverà rimborsata la cifra spesa o se mi verrà recapitato quanto acquistato. Quindi non posso acquistare uno smartphone su un altro sito per averlo subito perché rischio di trovarmi con due prodotti uguali.

 

Così, dopo questa orribile disavventura su phonestock (attualmente ancora da concludersi) ho deciso di condividere questa esperienza (che mi serva da lezione) in modo da ricordarmi di non abbassare più la guardia e dedicare 10 minuti per informarmi sulla affidabilità del venditore ed evitare questi scabrosi siti.

 

Ci si può fidare quindi? Come capire l’affidabilità di un sito?

Fortunatamente il cliente finale (se acquisita senza partita IVA e quindi non compra per la propria attività) è ormai tutelato da normative Nazionali e Internazionali però può capitare di cadere in siti furbi che vendono prodotti che non hanno realmente a magazzino neppure quando ne indicano la disponibilità nella pagina del prodotto.

 

Conosciamo il venditore:

Quando acquistiamo per la prima volta su un sito, cerchiamo subito le informazioni aziendali che devo essere complete e facilmente trovabili. Alcuni siti fanno di tutto per nascondere le informazioni e spesso sono incomplete. E’ importante trovare facilmente i riferimenti per contattare l’azienda: numero di telefono, indirizzo mail, indirizzo postale, ecc. Non devono mancare poi i dati di registrazione dell’azienda compresa partita iva.

 

Cerchiamo su internet opinioni sul sito:

E’ sufficiente utilizzare un comune motore di ricerca per capire in pochi minuti il grado di soddisfazione dei clienti, attenzione però che molte recensioni e opinioni positive possono essere pilotate dalla ditta stessa. Solitamente io leggo le critiche e non gli elogi, soprattutto quando sono troppo generici e senza riferimenti precisi. Se avessi fatto questo controllo prima di acquistare da Phone Stock sicuramente avrei cambiato sito per il mio acquisto, nei maggiori forum sui sistemi android le recensioni negative su questo sito sono numerose.

 

Chiamiamo o mandiamo una mail:

Mettiamo alla prova il servizio clienti, chiediamo esplicitamente la disponibilità del prodotto che ci interessa (soprattutto se acquistiamo da un sito di stock) e se siamo indecisi tra diversi articoli chiediamo consiglio a loro, chiediamo informazioni sulle possibilità di recedere. Capiremo il grado di preparazione del personale, la disponibilità degli operatori, l’attenzione rivolta al cliente da parte del venditore e avremo più garanzie sulla possibilità di ricevere il materiale che ci interessa nei tempi promessi.

 

Leggiamo con calma la clausola “diritto di recesso”:

Se acquistiamo come privati il sito del venditore dovrebbe rispettare le regole della comunità europea in termini di tutela del consumatore. Molti siti se ne approfittano della scarsa conoscenza in materia da parte degli acquirenti e indicano come diritto di recesso tempi e modalità che fanno comodo a loro ma non rispettano le normative comunitarie. Visita il link http://www.ecc-net.it/ per conoscere i tuoi diritti e scarica la guida con le informazioni utili, troverai indicati tempi e modalità di recesso comunitarie e stai alla larga da siti che propongono soluzioni poco favorevoli per il cliente. Far rispettare i propri diritti è possibile ma non è detto che sia facile e veloce, meglio quindi acquistare su siti che rispettano le normative piuttosto che doverle far valere legalmente in caso di problemi.

 

Abbiamo tutte le informazioni?

Le recensioni ci danno tranquillità?

Abbiamo ricevuto risposte adeguate alle nostre domande?

Le clausole sul diritto di recesso rispettano le normative europee?

 

Ok, procediamo con l’acquisto e attendiamo il nostro articolo ricordandoci di controllare l’imballaggio quando lo riceviamo, se la confezione risulta danneggiata o manomessa firmiamo con riserva di controllo e avvisiamo subito il venditore nel caso il prodotto sia rovinato.

Ciao a tutti.

Luca Angioi

Repost 0
Published by Angioi Luca - in Pensieri in Libertà
scrivi un commento
12 agosto 2013 1 12 /08 /agosto /2013 21:13

 A Marzo 2012 scrivevo:

Quattro mesi fa ancora non esisteva questo Blog e ad oggi la media giornaliera è di 35 visitatori e 50 pagine viste.....Mi piacerebbe raggiungere una media di 100 persone al giorno ed entrare stabilmente tra i primi 50 Blog di over-blog.it , l’ultimo aggiornamento di classifica mi vede al 183° posto....

 

Ad Agosto 2013, il mio Blog deve ancora compiere 2 anni di vita e ho superato le mie aspettative: una media di 200 persone al giorno con punte di 600 e in classifica sono al 7° posto.

 

Grazie a tutti del fantastico risultato!

 

Tutti gli articoli li firmo anche come NEW SYSTEM srl perché è la mia ditta e ne vado fiero, voglio però precisare che non necessariamente sono pensieri condivisi dagli altri soci e mi prendo la responsabilità per tutto quello che scrivo nel Blog. Ho invitato anche mio padre a scrivere degli articoli perché ha una esperienza impagabile e quindi prossimamente potreste trovare anche dei pezzi firmati Luciano e saranno sicuramente di grande interesse.

 

 

By Luca Angioi   NEW SYSTEM srl    Bibione   Ve

www.newsystem-online.it

www.newsystem-shop.it

Repost 0
Published by newsystem-online - in Pensieri in Libertà
scrivi un commento
30 maggio 2013 4 30 /05 /maggio /2013 20:49

Tra le e-mail mi è capitato di ricevere offerte commerciali per acquistare centinaia o addirittura migliaia "Fans" o "Mi piace" su Facebook o su Twitter a prezzi anche modici, bastano poche decine di euro per poter comprare falsi favori. Trovo assurdo e scorretto che sia possibile vendere un tale servizio, è come imbrogliare nell'audience televisivo ( e sta a vedere che succede anche li). Nel caso dei programmi televisivi l'audience serve a vendere più care le pubblicità, nel caso dei social network aumentare il proprio share serve a rendersi più appetibili e credibili a scopi ovviamente commerciali.

 

Ancora una volta, grazie a soluzioni scorrette nate dall'ennesima voglia di fare soldi senza moralità, l'unico risultato sarà quello di smontare la credibilità di chi centinaia o migliaia di "Fans" o " Mi Piace" se li è effettivamente guadagnati con i propri meriti. E' un peccato che sia così facile manipolare "l'audience" su internet.

 

E' un pò quello che succede su siti come tripadvisor sul quale la mia compagna ha pubblicato alcune recensioni e guardacaso, dopo aver criticato una struttura alquanto mal gestita, sono comparse dopo poco tempo e una dietro l'altra un paio di recensioni che guardacaso elogiavano  sdolcinatamente la stessa struttura. Ovviamente si trattava di elogi pubblicati dallo stesso proprietario per cercare di tappare la falla, d'altronde su siti del genere puoi creare "false recensioni" anche da diversi "falsi viaggiatori" in pochissimi minuti e senza dover neppure conoscere il significato della parola hacker. Su internet, splendido e insostituibile strumento d'informazione e svago, è purtroppo troppo facile nascondersi dietro a false identità create ad arte nel tentativo di distorgere la realtà.

 

Ciao a tutti.

By Luca Angioi

Repost 0
Published by newsystem-online - in Pensieri in Libertà
scrivi un commento
30 giugno 2012 6 30 /06 /giugno /2012 08:51

Firma la petizione  WWF contro il carbone!

IL CARBONE FA MALE AL CLIMA: tra tutte le fonti fossili, il carbone rappresenta la principale causa di emissioni di gas serra, il cui aumento esponenziale provoca il cambiamento climatico: nel 2009, nel mondo, il 43% dell'anidride carbonica è stato originato dalla combustione del carbone.

 

IL CARBONE FA MALE ALLA SALUTE: moltissimi studi dimostrano che dalla combustione del carbone si liberano sostanze pericolose per la salute umana. Malattie cardiache e respiratorie, cancro, ictus, sono solo alcuni dei problemi che questo combustibile provoca. Il "carbone pulito" è solo un trucco, perché sappiamo che nessuna tecnologia è in grado, oggi, di azzerare le emissioni dannose per il clima, la salute e l'ambiente.

 

IL CARBONE NON SERVE ALL'ITALIA! il nostro paese, con una potenza installata che già supera i 106 GW, a fronte di una punta massima della domanda di circa 57 GW, ha una sovraccapacità di produzione di energia elettrica tale da costringere le centrali a funzionare a scartamento ridotto. Non abbiamo quindi alcun bisogno di investire in impianti a carbone.

 

DOBBIAMO PUNTARE SU UN DIVERSO MODELLO ENERGETICO centrato sul risparmio, l'efficienza e le fonti rinnovabili. Vogliamo che non si costruiscano più centrali elettriche a carbone e si chiudano quelle esistenti.

 

Chiediamo che il Governo, le Regioni e i Comuni si adoperino in ogni loro atto per porre fine all'uso di una tecnologia del passato, inutile e pericolosa.

 

Vai sul sito del WWF e http://stopcarbone.wwf.it/ e firma la petizione, ti bastano 10 secondi per aiutare a salvare il pianeta in cui viviamo.

 

Ciao a tutti.

 Luca Angioi  NEW SYSTEM srl   Bibione  VE   www.newsystem-online.it

Repost 0
Published by newsystem-online - in Pensieri in Libertà
scrivi un commento
15 giugno 2012 5 15 /06 /giugno /2012 09:49

Tutti i commenti pubblicitari verranno rimossi al più presto!!!

 

Il mio blog nasce con la volontà di essere informativo, la pubblicità deve essere fatta in altri luoghi.

 

Gli articoli da me inseriti nella cartella "PRODOTTI NOVITA'" sono selezionati secondo esperienze personali sul campo e si distinguono dalla maggior parte dei prodotti in commercio per soluzioni nuove rivolte ad ottimizzarne il rendimento o migliorarne la funzionalità. Questo comunque non sta ad indicare che nel mercato non possa essere presente un prodotto analogo o migliore commercializzato da altre ditte.

 

Gli articoli del blog non sono pagati da nessuno, scrivo per passione e per diffondere le informazioni nel modo più possibile corretto e neutrale, se devo criticare un prodotto lo faccio perchè lo ritengo giusto.

 

Ho rimosso dei commenti pubblicitari e continuerò a farlo perchè non è coerente con lo spirito del mio blog, quindi non perdete tempo a commentare solo per ottenere pubblicità. Chi ritiene di poter avere prodotti o soluzioni degne di nota mi può contattare e io valuterò se inserire qualche articolo a riguardo.

 

Ciao a Tutti.

 

Luca Angioi    NEW SYSTEM srl    BIBIONE   www.newsystem-online.it 

Repost 0
Published by newsystem-online - in Pensieri in Libertà
scrivi un commento
11 giugno 2012 1 11 /06 /giugno /2012 13:56

CENTRALI A BIOMASSE E DANNI ALLA SALUTE:

Sempre più spesso si parla di centrali a biomasse, recentemente è entrata in funzione anche una “piccola” centrale a biomasse a Villanova di Portogruaro, a soli 25 km in linea d’aria da Bibione, della potenza totale di 113 MW. Le Biomasse sono una bella soluzione per ridurre i costi di riscaldamento soprattutto in ambito residenziale dove le potenze installate si aggirano tra i 10 e i 35 kW (quindi per arrivare ai 113 MW ci vogliono almeno 3000 piccoli impianti da 35 kW).

 

Lo svantaggio delle biomasse è il rilascio in atmosfera di polveri sottili che viaggiano anche per centinaia di km trasportate dal vento. Le biomasse non si possono mettere al bando per questo problema però bisognerebbe almeno limitarne le conseguenze.

 

E’ ovvio che se ci sono 3000 piccoli impianti in uno spazio molto ampio le polveri sottili saranno diluite nell’aria e quindi la loro concentrazione (e quindi pericolosità per la salute) sarà molto bassa. Trovo stupido creare e dare i permessi per realizzare una centrale a biomasse quasi in centro ad un paese e a ridosso di un grande centro abitato come Portogruaro. La cosa peggiore è che poi nessuno ci da sicurezza di cosa venga realmente bruciato in queste centrali a biomassa, quindi per arricchirsi ancora di più potrebbero anche bruciare scarti di dubbia provenienza senza tanti scrupoli.

 

Guardatevi il video intervista allo scienziato Stefano Montanari: http://www.youtube.com/watch?v=RqOQOBu_6JI

 

In 10 minuti vi spiega la pericolosità delle polveri sottili e gli effetti sulla salute. Inoltre fa capire che i tanto decantati filtri di cui queste centrali sono dotate non servono praticamente a niente. Alcune parti del video sono  scioccanti, ci sono immagini di neonati che non sono neppure riuscito a guardare.

 

E’ un pò come il problema delle marmitte catalitiche che con i loro super-filtri riducono le polveri sottili in particolati ancora più piccoli che però , per assurdo, sono ancora più dannosi per la salute (e nessuno ne parla). Queste marmitte servono per proteggere l’ambiente? Servono per proteggere l’uomo? Oppure servono e sono servite solo per rendere ricchi chi le vende?

 

E le centrali a biomasse, perché non possono essere costruite lontano dai centri urbani? Possibile che in Italia e nel mondo chi ha soldi trova sempre il modo di fare quello che vuole?

 

By Luca Angioi

Repost 0
Published by newsystem-online - in Pensieri in Libertà
scrivi un commento
7 maggio 2012 1 07 /05 /maggio /2012 09:51

Deutsche Bank: “L’Italia non raggiungerà gli obbiettivi 202020”

Attualmente al 12%, il nostro Paese non raggiungerà la soglia del 17% di energia da rinnovabili.

Il Governo taglia gli incentivi e la Germania non scommette sull’Italia per gli obbiettivi 202020 sulle rinnovabili. Secondo un rapporto di Deutsche Bank il nostro Paese non riuscirà a rispettare le richieste dell’Unione europea di ridurre entro il 2020 le emissioni a effetto serra del 20% e al tempo stesso di aumentare la quota di energie rinnovabili e l'efficienza energetica del 20% (ma l’Ue ha fissato l’obiettivo per l’Italia al 17% di energia da fonti rinnovabili del consumo finale lordo di energia). Dunque per non incorrere in sanzioni dovrà importare energia verde dall’estero.

Con la riscrittura del meccanismo d’incentivi del fotovoltaico e delle rinnovabili elettriche l’Italia, secondo il Global Policy Tracker della banca nazionale tedesca, non raggiungerà la soglia del 17%, nonostante ad oggi la quota sia già al 12%. I motivi? “Il Governo sta incontrando difficoltà politiche nell'innalzare le tariffe feed-in – scrive il rapporto di Deutsche Bank – e il gap tra le ambizioni del Paese in termini di rinnovabili e la possibilità di realizzarle sta diventando sempre più grande”. Al nostro Paese mancherebbe anche una “Banca verde” in grado di agire con costanza sugli investimenti per la green economy, cosa che invece altri paesi come la stessa Germania e l’Inghilterra hanno mentre da noi le imprese del rinnovabile iniziano ad incontrare i primi problemi di credit crunch. Il rapporto disegna scenari non troppo ottimistici anche a livello planetario e per il Belpaese, vista la situazione, tira conclusioni inevitabili: “ci si aspetta che l'Italia sia uno dei 6 Paesi in Europa che non raggiungeranno i loro obiettivi per il 2020”.

 

Tratto da www.portedilo.it

Quanto sopra riportato non è altro che l'ennesima dimostrazione che in Italia i politici non sono in grado di essere credibili. In Italia le leggi per le rinnovabili sembrano create a caso ( o a favore di qualche singolo potente investitore) e durano meno del tempo che hanno perso per scriverle. Ormai i vari conti energia Italia sono una leggenda mondiale del nostro "non saper scrivere una legge e/o finanziaria intelligente, lungimirante ed imparziale. La politica è infarcita di troppi interessi economici che spingono da tutte le parti per ottenere vantaggi a suon di mazzette e favori.

 

Io alla politica non ci ho mai creduto un gran che, e sapere che si possono far sparire 13 o più milioni di Euro senza che nessuno per anni se ne accorga  è assolutamente vergognoso ed indecente. Sapere che cè gente che si trova la casa ristrutturata gratis senza sapere chi gli ha fatto i lavori è una vera presa per il c..o. Come possiamo credere ad una classe politica che non è capace di fare leggi per la crescita del paese ma è solo capace ad aumentare tasse, iva ed inventare nuovi tributi da versare! Come possiamo credere ad una classe politica che non ha il coraggio di tagliare i veri costi del paese partendo dalle loro tasche! Come facciamo a credere che viviamo in una Repubblica fondata sul lavoro quando dobbiamo sopportare un peso fisclae che supera il 50% !

 

Un partito politico dovrebbe essere un ente NO PROFIT !

 

Il politico lo dovrebbe fare chi ha veramente a cuore il proprio paese ed invece sono tutti li a riempirsi le tasche a spese nostre e poi per Tv ci tocca anche vederli con quei finti sorrisi e ascoltarele loro inutili e false promesse. Abbiamo bisogno di gente che sappia fare leggi e finanziare intelligenti per tirare fuori il paese dal rischi fallimento. Abbiamo bisogno di gente seria che smonti tutti i vantaggi creati dagli stessi politici a loro unico vantaggio e crei un sistema in grado di autosostenersi. La credibilità la riguadagneremo solo quando tutto il sistema politicò sarà rivisto e corretto, ad oggi siamo pieni di fumo e dell'arrosto non se ne sente più neppure l'odore.

 

By Luca Angioi.

Repost 0
Published by newsystem-online - in Pensieri in Libertà
scrivi un commento
20 aprile 2012 5 20 /04 /aprile /2012 10:18

E' IN ATTO UNA VERA E PROPRIA RIVOLUZIONE POPOLARE

 

 

TRAMITE

INTERNET !!!!

 

FATE GIRARE, FATE GIRARE!

COSA DICE MONTI ?

·

L'EUROPA CI CHIEDE DI AUMENTARE L'ETÀ DELLA PENSIONE PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO

FANNO.

NOI CHIEDIAMO A MONTI :

·

DI ARRESTARE TUTTI I POLITICI CORROTTI; DI ALLONTANARE DAI PUBBLICI UFFICI TUTTI QUELLI

CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO, O SI DIMETTONO DA SOLI

PER EVITARE IMBARAZZANTI FIGURE.

·

DI DIMEZZARE IL NUMERO DI PARLAMENTARI, PERCHÉ IN EUROPA NESSUN PAESE HA COSÌ

TANTI POLITICI.

·

DI ELIMINARE I POLITICI DELLE PROVINCIE PERCHÈ CI SONO GIÀ QUELLI DELLE REGIONI ……………..

DA 40 ANNI !

·

DI DIMINUIRE IN MODO DRASTICO GLI STIPENDI ED I PRIVILEGI A DEPUTATI E SENATORI, PERCHÉ

IN EUROPA NESSUNO GUADAGNA COME LORO.

·

DI POTER ESERCITARE IL “MESTIERE” DI POLITICO AL MASSIMO PER DUE LEGISLATURE, COME IN

EUROPA TUTTI FANNO.

·

DI METTERE UN TETTO MASSIMO ALL’IMPORTO DELLE PENSIONI EROGATE DALLO STATO

(ANCHE RETROATTIVAMENTE) MAX 5.000,00 EURO AL MESE PER CHIUNQUE, POLITICI E NON,

POICHE’ IN EUROPA NESSUNO PERCEPISCE 15/20/30.000,00 EURO AL MESE DI PENSIONE COME

AVVIENE IN ITALIA.

·

DI FAR PAGARE I MEDICINALI, LE VISITE SPECIALISTICHE E LE CURE MEDICHE, AI FAMILIARI DEI

POLITICI, POICHÉ IN EUROPA NESSUN FAMILIARE DI POLITICO NE USUFRUISCE, COME AVVIENE

INVECE IN ITALIA, DOVE, CON LA SCUSA DELL’IMMAGINE, VENGONO ADDIRITTURA MESSI A

CARICO DELLO STATO ANCHE GLI INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA, LE CURE BALNEOTERMALI

ED ELIOTERAPICHE DEI FAMILIARI DEI NOSTRI POLITICI !!

INOLTRE,

CARI MINISTRI,

·

NON CI PARAGONATE ALLA GERMANIA DOVE:

o

NON SI PAGANO LE AUTOSTRADE;

o

I LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE SONO A CARICODELLO STATO SINO AL 18° ANNO D’ETÀ;

o

IL 90 % DEGLI ASILI NIDO SONO AZIENDALI E GRATUITI E NON TI CHIEDONO 400/450

EURO, COME GLI ASILI STATALI ITALIANI !!

·

MENTRE, IN FRANCIA:

o

LE DONNE POSSONO EVITARE DI ANDARE A LAVORARE PART-TIME PER RACIMOLARE

QUALCHE SOLDO INDISPENSABILE IN FAMIGLIA E PERCEPISCONO DALLO STATO UN

ASSEGNO DI 500,00 EURO AL MESE, COME CASALINGHE, PIU’ ALTRI BONUS IN BASE AL

NUMERO DI FIGLI.

·

ED ANCHE, SEMPRE IN FRANCIA:

o

NON SI PAGANO LE ACCISE SUI CARBURANTI PER LE CAMPAGNE DI NAPOLEONE, MENTRE

NOI LE PAGHIAMO ANCORA PER LA GUERRA D’ABISSINIA.

AI NOSTRI POLITICI CHIEDIAMO:

·

CHE LA SMETTANO DI OFFENDERE LA NOSTRA INTELLIGENZA; IL POPOLO ITALIANO CHIUDE UN

OCCHIO, A VOLTE DUE; UN ORECCHIO E PURE L’ALTRO MA, LA CORDA CHE STATE TIRANDO DA

TROPPO TEMPO, SI STA SPEZZANDO. CHI SEMINA VENTO, RACCOGLIE …..TEMPESTA !!!

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SE APPROVI, DIFFONDI LO STESSO MESSAGGIO E CHIEDI AD ALTRI DI FARLO ! ! !

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Repost 0
Published by newsystem-online - in Pensieri in Libertà
scrivi un commento

Presentazione

  • : Blog di New System S.r.l.
  • Blog di New System S.r.l.
  • : Consigli per non prendere fregature, risparmio energetico, scelte etiche, uso intelligente delle risorse energetiche, riduzione degli sprechi, novità.
  • Contatti

Profilo

  • newsystem-online
  • Nato nel 1974, ho sempre vissuto a Bibione. Da oltre 20 anni lavoro nell'azienda di famiglia che si è evoluta nel tempo diventando un punto di riferimento per chi vuole impianti di qualità e soluzioni tecologiche di alto livello. Hobby? Sci, Foto
  • Nato nel 1974, ho sempre vissuto a Bibione. Da oltre 20 anni lavoro nell'azienda di famiglia che si è evoluta nel tempo diventando un punto di riferimento per chi vuole impianti di qualità e soluzioni tecologiche di alto livello. Hobby? Sci, Foto

Cerca